Cormac McCarthy, La strada, Einaudi 2008

 

 

Un romanzo intenso, privo di capitoli per meglio catturare il lettore e che porta dentro di sé un fuoco, che non può non toccare: l’amore che lega un padre e un figlio, in uno scenario postapocalittico gelido e spietato. Di ciò che accaduto al mondo nessuno sa nulla, ma ognuno sa che è andato perduto tutto: non solo il mondo visibile, di cui restano solo macerie, ma ogni valore, il senso stesso dell’umano. Un padre e il suo bambino percorrono una strada per riuscire a vivere ancora. Non sapremo il loro nome, perché ciò che loro sentono, ciò che loro trovano è sempre più importante. Un romanzo che ha ridotto all’osso tutto, e in particolare  i suoi protagonisti, sempre affamati, sempre troppo magri. Un romanzo perfetto sull’essere esposti, sul sentirsi assediati da chiunque e da qualsiasi cosa: non solo i predatori in carne ed ossa, ma soprattutto  ricordi che lacerano il cuore e desideri che fanno vivere. Un romanzo sul coraggio di andare avanti, quando tutto lo negherebbe. Bellissimo

Annunci

~ di ariemma su gennaio 4, 2009.

Una Risposta to “Cormac McCarthy, La strada, Einaudi 2008”

  1. bello, intenso, misterioso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: