Un esperimento di fantastoria

Ieri, a scuola, una giornata ancora più bella delle altre: il giorno della fantastoria. Soggetto: la Rivoluzione Americana. Ho sempre pensato che la scuola non piaccia ai ragazzi soprattutto perchè ciò che studiano li ha già sempre esclusi. Così, piuttosto che raccontare loro una storia “lineare” fatta di buoni e cattivi, di progresso e di vittorie, ho deciso di farla “interpretare” dai ragazzi, di rigiocare con i miei alunni la partita. Ho diviso la classe in tre gruppi: indiani, parlamentari inglesi, coloni ribelli. Ogni gruppo doveva sostenere contro l’altro le proprie ragioni,  e doveva innanzitutto conoscere le ragioni dell’altro. Un esperimento interessante per “vedere” la storia. I loro discorsi dovevano essere efficaci, come pure fondati su una buona conoscenza degli eventi e delle dinamiche politiche e sociali. I ragazzi riescono a esprimere una conoscenza storica che non era mai potuta emergere secondo le tradizionali metodologie.  Alcuni ragazzi rivelano, oltre a una buona preparazione, un vero e proprio talento interpretativo che mi lascia di stucco. Hanno improvvisato pure costumi ed elementi scenografici. Tutti ci divertiamo, come se imparare fosse ridivenuto un piacere. Guardate quanto sono belli!

Annunci

~ di ariemma su gennaio 14, 2010.

8 Risposte to “Un esperimento di fantastoria”

  1. Riesci sempre a trovare l’idea giusta!!
    Questo è proprio un bel modo di vedere e fare la storia.
    Complimenti davvero

  2. Grazie!!! Ma ovviamente i ragazzi hanno fatto la loro parte, in tutti i sensi

  3. Prof., GRAZIE a voi che ci avete fatto vivere un’esperienza inusuale ma tanto coinvolgente: “SE SOLO FOSSERO TUTTI I GIORNI COSI’, A SCUOLA…!” RAFFAELLA E ENRICA II G

  4. Con voi imparare è veramente ridiventato un piacere. Ci siamo davvero divertiti di fare quest’ esperienza del tutto nuova… soprattutto noi che eravamo tra i vincitori. Non vediamo l’ ora di ripetere l’ esperimento soprattutto se i gruppi rimarranno tali, o almeno con un leggerissimo stravolgimento. Belamì (Lorenzo) e Marisa II G

  5. Grazie a voi ragazzi. Chi si diverte di più sono sempre io.

  6. Bellissima idea. Mi ha fatto pensare a cosa si potrebbe fare a partire dal bellissimo Manituana dei Wu Ming 🙂 “Una storia dalla parte sbagliata della Storia”…
    http://www.manituana.com/section/73

  7. Tra un po’ posto anche l’esperimento sulla Rivoluzione Francese. Tra i libri suggeriti per la preparazione della Rivoluzione Americana c’era infatti Manituana. 🙂

  8. Waaaa prof, che invidia.. 🙂
    Kmq mi ricorda tanto un film che ho visto ultimamente.. Si chiama “L’Onda”. Il coinvolgimento dei ragazzi in quel caso non è del tutto consapevole, ma credo che ad ogni modo il proiettarsi in prima persona in avvenimenti storici e dinamiche sociali ci aiuti a capire molto meglio ciò a cui l’umanità è andata incontro.
    Mi manca sempre tantissimo.
    Silvia Cante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: