Il corpo preso con la filosofia (di Bruce Lee)

La migliore critica all’abusato concetto di “società liquida” (e varianti) di Bauman è possibile trovarla in queste (e in altre) parole di Bruce Lee. Atleta immenso, filosofo pop ante litteram. Io ho seguito l’insegnamento di Bruce Lee:

“Siamo disorientati riguardo alla forma che il nostro corpo può assumere e diveniamo bersagli di norme esplicite o implicite che invitano a prendercene cura e a trascurare spesso il resto. Il corpo è diventato liquido, per usare una celebre espressione del sociologo Bauman. Liquido, tuttavia, non nel senso descritto da Bauman, cioè incapace di assumere una forma o una consistenza, ma nel senso contrario. Ovvero: solo ciò che è divenuto liquido accetta le forme che gli vengono imposte.
[…]
Solo ciò che è divenuto liquido assume la forma di qualsiasi contenitore.
Solo ciò che è liquido diventa estremamente sensibile alle forme.
Ecco perché oggi il suicidio dei kamikaze islamici ci mette di fronte a uno scambio simbolico impossibile: non riusciamo a capire il loro assoluto disprezzo per il proprio corpo, il loro correre incontro al dolore estremo, il credere che un dio li accoglierà.
Come se nessuno avesse detto loro che “Dio è morto!”
[…]
Bisognerebbe prendere il corpo con filosofia, allora, per tenerselo stretto, per sottrarlo alla trasformazione? No, anzi.
Prendere il corpo con la filosofia significa portare la filosofia in questa trasformazione e vedere che cosa ha da dire. Fare, al limite, filosofia.
Un altro ingrediente all’interno di ciò che la nostra società prepara per noi.
L’indagine filosofica potrebbe mostrare, per esempio, che la liquidazione del corpo è attraversata da un’ambivalenza interessante. Nel senso che, se il corpo è diventato liquido e, dunque, più docile alle forme, è anche vero che la stessa liquidità può svelare resistenze e risorse. Sappiamo infatti che l’acqua è un elemento solo a prima vista facilmente imbrigliabile, che essa è capace di forare, con il tempo, una roccia e di forzare lo spazio in cui è contenuta”. (Il corpo preso con filosofia. Body building, chirurgia estetica, clonazioni, pp. 15-18)

~ di ariemma su dicembre 5, 2014.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: