Il crollo della barriera metafisica del Cielo. Clip da Anatomia della bellezza

•agosto 28, 2015 • Lascia un commento

pantheon

“Il venir meno della barriera metafisica del Cielo viene compensato con la ricerca di una costruzione architettonica tipica del Rinascimento: la cupola. L’architettura medioevale era caratterizzata da forme che puntavano al Cielo. Nel Rinascimento, invece, troviamo delle forme architettoniche che cercano di ricostruirlo sotto forma di surrogato, perché il Cielo, come barriera metafisica, è venuto giù: i telescopi presto lo scruteranno.
I principi che guidarono, durante il Rinascimento, la costruzione della Basilica di San Pietro in Vaticano sono, del resto, esemplari. Secondo Sloterdijk, tutta la sua costruzione sarebbe una ripresa del principio alla base della costruzione del Pantheon antico e della sua cupola. Secondo il filosofo, infatti, «i Greci avevano matematizzato il cielo e lo avevano intessuto in quella simbolica che collega in rete una geometria sferica precisa; i Romani avevano riunito gli dei planetari in un gruppo e li avevano eletti a protettori e guardiani capaci di vegliare sull’assegnazione dei destini a ciascun mortale; infine, gli imperatori avevano messo il cielo sotto sequestro, quale fonte di fortuna dell’impero e così completato il mare nostrum con un coelum nostrum»
Ciò che si tratta di edificare, nel caso di San Pietro, è però un Cielo perduto, differente da quello dell’antichità: un cielo nato sotto il segno dell’instabilità e della distruzione creatrice, dove si è consapevoli, «fin dal principio, che proprio il tentativo andato a buon fine di costruire il cielo si troverà nell’imbarazzante situazione per cui, prima o poi, il cielo costruito dovrà cadere» da Anatomia della bellezza

Breaking Beauty: spin-off del mio corso di estetica

•agosto 10, 2015 • Lascia un commento

Anatomia della bellezza: recensione su Satisfiction

•agosto 3, 2015 • Lascia un commento

copertina anatomiaQui la bella recensione di Nino Fricano su Satisfiction

Anatomia della bellezza: presentazione presso la Galleria Foresta

•luglio 26, 2015 • Lascia un commento

Grande successo per la prima presentazione ufficiale di Anatomia della bellezza presso la Galleria Foresta di Lecce (8 luglio).

presentazione anatomia

Grande successo a Popsophia per la filosofia di Breaking Bad

•luglio 18, 2015 • Lascia un commento

filosofia breaking bad

L’etica del naufragio. Per una filosofia di Breaking Bad

•luglio 7, 2015 • Lascia un commento

Sul garantista di oggi, l’anticipazione del mio intervento alla V edizione di Popsophia-Festival del contemporaneo. Qui la versione pdf.

breaking phil

Peter Sloterdijk: L’uomo? Un acrobata attratto da mete

•giugno 12, 2015 • Lascia un commento

sloterdijk[intervista di Stefano Vastano su l’Espresso in occasione del Salone del Libro 2015, reperita qui, con un titolo diverso e un’introduzione più ampia]

Quell’essere sbandato, confuso che, nonostante le tante protesi tecnologiche e le massicce dosi di video e internet, “sta oggi disimparando quasi del tutto”, è l’amara constatazione di Sloterdijk, “ad apprendere e soprattutto a voler agire bene”. Siamo in piena crisi morale, dunque. Ma cosa significano nell’era di internet e dei social network ‘moralità’ e ‘disciplina’, parole che solo a pronunciarle infondono oggi per lo più irritazione e antipatia? Ecco le risposte che ci ha dato uno dei più importanti filosofi tedeschi.

Partiamo dal concetto basilare di norma o regola di comportamento, Sloterdijk. Lei sostiene che l’uomo non può viverne senza. Perché?
“Perché nel corso della sua evoluzione l’essere umano ha sviluppato il senso dell’ambizione e dell’orgoglio. Ognuno di noi vive come un acrobata attratto da mete, obiettivi o finalità inscritti nella dimensione del futuro. ‘Moralità’ vuol dire quindi esser aperti verso l’alto, e spinti in avanti sul filo dell’ambizione, la grande molla etica ed energetica della nostra vita”.
Continua a leggere ‘Peter Sloterdijk: L’uomo? Un acrobata attratto da mete’

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 100 follower